Lo stato dell’arte

L’app IO

L’attuale governo sta puntando molto sulla centralizzazione di diversi servizi accessibili dal proprio smartphone attraverso un unico ingresso l’app IO. Queste piattaforme saranno fondamentali in futuro, perché, centralizzando un pubblico servizio a livello nazionale vengono eliminati gli intermediari territoriali offrendo quindi un servizio più efficiente, egualitario, disponibile H24 e con una considerevole riduzione della spesa pubblica.  Come si può immaginare, questi sistemi possono essere utilizzati per infiniti servizi pubblici, ma anche il bravo programmatore non può fare miracoli se non c’è la buona idea.

Riduzione degli enti pubblici intermedi:

La pandemia ha accelerato dei cambiamenti, lo smartworking è stato l’inizio, ma l’evoluzione sarà, probabilmente, la centralizzazione dei servizi pubblici con accesso tramite app. Ne giovererebbe enormemente la spesa pubblica, poiché non saranno più necessari diversi enti pubblici intermedi e ciò comporterà meno edifici (spese di riscaldamento, pulizie, mense, canoni di locazione, spese di vigilanza, spese di ristrutturazione, …) e meno uffici (stampanti, computer, arredamenti, personale,…).

Se vuoi contribuire o chiedere informazioni: info@onorealserviziopubblico.blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: